Le attrazioni del borgo medievale di Sellia

Scopri storia, cultura e avventure uniche da vivere solo a Sellia

Gli antichi resti del Castello medievale


Il Castello-Fortezza di Sellia nacque per volere del normanno Roberto detto il Guiscardo (lo svelto) 1015 – 1085. Conte, Duca di Puglia, Calabria (1059-1085) e Sicilia (1061-1085).

Il castello simile ad altre costruzioni fortificate dell’epoca con grosse muraglie a carattere difensivo, torri alte atte alla difesa che chiudevano una corte interna. Garantiva la sicurezza e la difesa al palazzo baronale.

Fu residenza ordinaria dei baroni che si succedettero al dominio feudale di Sellia, fino all’epoca dell’invasione francese, quando, le famiglie degli ultimi feudatari furono costretti fuggire nei paesi vicini.

Danneggiato del terremoto del 1783, il castello venne completamente distrutto. Nonostante rimangano solo alcuni parti delle mura continua a conservare il suo fascino.

Le Chiese di Sellia

La chiesa di San Nicola di Bari, patrono di Sellia, è ubicata nel centro storico. 

La più antica tra le chiese esistenti a Sellia. La tipologia architettonica risale al periodo romanico. L’interno, riccamente decorato con fregi, stucchi e dipinti è diviso in tre navate in rapporto spaziale tra loro mediante un sistema di archi. Una serie di altari minori contraddistinguono le navate laterali. La chiesa racchiude pregevoli opere, come La Pietà attribuita da Frangipane e Montorsoli ad un allievo di Michelangelo risalente al XVI secolo.


La Pietà nella Chiesa di San Nicola di Bari a Sellia

Le chiese del Santissimo Rosario e della Madonna della Neve

Situata nella parte superiore del paese, venne edificata tra la fine del XVII secolo ed inizi del XVIII secolo, sede della confraternita della Madonna del Rosario. Le decorazioni in stucco presenti al suo interno evidenziano le abilità decorative degli artisti artigiani che hanno operato nei secoli nella Chiesa di Sellia.

La chiesa Madonna della Neve fu costruita negli anni 50’ in seguito all’alluvione del 1943. Il titolo “ Madonna della Neve” è legato ad un mosaico, posto sull’altare maggiore che rappresenta la Vergine con il Bambino in braccio, circondati da un paesaggio nevoso. L’appellativo si deve ad un miracolo della Madonna: secondo un racconto popolare la Vergine apparve ad un pastore, chiedendogli di edificare una chiesetta in suo onore nel punto in cui avrebbe nevicato. Il prodigio si verificò in pieno Agosto  solo in una zona circoscritta dell’abitato, dove venne costruita una piccola Chiesa, andata in seguito distrutta per cause incerte.

Il parco Avventure in Borgo

Avventure in Borgo nasce a Sellia nel 2017 e fa di Sellia il primo borgo avventura d’Europa.

Le principali attrattive sono: il volo sul borgo, lungo 500 metri con partenza dal parco ed arrivo in pieno centro storico; la torre di lancio, alta 15 metri; il grande ponte tibetano, panoramico lungo 130 metri; cinque percorsi acrobatici dislocati su 24 atelier con vista sul Golfo di Squillace e svariati giochi a terra.

Il parco è dotato di un’area pic-nic e barbecue ed in alcune date è prevista animazione con giochi per bambini, mini-gonfiabili, trucca bimbi e baby dance.  Inoltre è possibile pernottare nel paese albergo e degustare una cucina genuina alla Locanda dei Cavalieri. Il tutto in un borgo antico fatto di strade e storie d’un tempo mai passato.

Lascia un commento: